+39 0464 506352
Chiama subito
Via Linfano, 52
38062 Arco (TN)
Ricerca Avanzata

EUR 0 to EUR 1.000.000

Altre Opzioni di ricerca
Abbiamo trovato 0 risultati
Risultati di ricerca

Bonus zanzariere: la detrazione 2018

Pubblicato da Alto Garda Immobiliare su 11 aprile 2018
| 0

Ecco la detrazione per le zanzariere per il 2018: cosa detrarre ai fini Irpef o Ires e tutte le condizioni e i limiti di detraibilità

La legge di bilancio 2018 ha dedicato ampio spazio e numerosi incentivi per i lavori in casa. Ne abbiamo parlato in molte occasioni, a partire dal bonus mobili, passando per il bonus ristrutturazioni, il bonus verde e sino al bonus infissi.

Le agevolazioni, consistono nella detraibilità dei costi ai fini Irpef o Ires delle spese sostenute per sistemare o modernizzare la propria abitazione. I bonus e le agevolazioniriguardano sia chi intenda ristrutturare il proprio appartamento, acquistare arredi ed elettrodomestici, migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione, chi voglia creare degli spazi verdi sul proprio terrazzo o giardino, chi intende cambiare gli infissi del proprio appartamento.

Ma la sostituzione delle zanzariere rientra in qualche modo in queste previsioni? Può cioè godere delle medesime previsioni di agevolazione 2018? Vediamo di comprenderlo insieme nel seguente approfondimento, atteso che la normativa non è sempre chiara sul punto.

Bonus zanzariere 2018: la soglia di detraibilità

Per il 2018 la legge di bilancio ha confermato la detraibilità delle spese sostenute per l‘installazione di nuove zanzariere o per la sostituzione di quelle già esistenti. Tuttavia rispetto allo scorso anno si è abbassata la soglia di detraibilità. Mentre fino al 31 dicembre 2017, infatti, la detraibilità era del 65%, quest’anno è possibile portare in detrazione solo il 50% della spesa sostenuta per dotare la casa di zanzariere. Attenzione però: la detraibilità è consentita nella misura in cui le zanzariere fungano al tempo stesso da schermature solari.

Bonus zanzariere 2018: le nuove regole

Accanto alla nuova soglia di detraibilità del 50% sono state introdotte anche nuove regole per poter aver accesso all’agevolazione, con la previsione di requisiti minimi. Non basta cioè una zanzariera qualunque essa sia, ma è necessario il rispetto di alcune regole molto stringenti. Le spese per le zanzariere sono cioè detraibili solo ed esclusivamente in presenza di due condizioni:

  • marcatura Ce;
  • valore Gtot (parametro del fattore solare) certificato.

Per godere della detrazione fiscale, infatti, è necessario che le stesse abbiano un valore Gtot non superiore a 0,35. Ma cosa vuol dire in concreto?  Il Gtot è un valore che viene determinato in relazione al  materiale o al tessuto usato per la realizzazione della zanzariera e consente di determinare il potere filtrante e dunque la schermatura della zanzariera. Il rispetto di questo requisito minimo consente di avere zanzariere che oltre a proteggere dall’ingresso di insetti sono anche idonee a proteggere dalle radiazioni solari. La detraibilità del costo per la loro installazione (come per quella di tende) impone, dunque, il rispetto di quest’altro requisito.

La nuova normativa sulle schermature solari, infatti, oltre ad aver abbassato al 50% la parte detraibile, prevede un innalzamento dei requisiti per poter accedere alla detrazione.
Bonus zanzariere 2018: come detrarre le spese sostenute?

Alla luce di quanto detto, in presenza delle condizioni per poter godere della detrazione fiscale per l’installazione di zanzariere schermanti, è bene sapere come fare in concreto per detrarre le spese sostenute.

La richiesta per la detrazione deve essere inoltrata attraverso il portale dell’Enea(Agenzia Nazionale Efficienza Energetica) entro 90 giorni dalla fine dei lavori, come accade per tutte le detrazioni in tema di ecobonus. Per questa ragione è sempre preferibile rivolgersi ad un professionista per avere una guida dettagliata su tutti i punti da compilare per ottenere la detrazione fiscale. Le detrazioni sono ripartite in 10 rate annuali.

Per ottenere la detrazione fiscale schermature solari 2018 è necessario conservare tutte le fatture relative alle spese affrontate e le ricevute dei pagamenti eseguiti necessariamente attraverso bonifico bancario o postale nel quale devono essere chiaramente indicati:

  • la causale del versamento;
  • il codice fiscale del beneficiario della detrazione;
  • la partita Iva o il codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato.
Bonus zanzariere: schermature solari 2018

In considerazione del fatto che, come detto, le spese per le zanzariere sono detraibili nella misura in cui queste posseggano i requisiti previsti dalla legge per costituire sistemi di protezione dai raggi solari, può dirsi che la medesima agevolazione in commento è applicabile anche per il caso di installazione di:

  • tende da sole esterne a bracci pieghevoli o rotanti,
  • tende a rullo,
  • tende verticali,
  • tende per lucernari,
  • tende alla veneziana,
  • tapparelle,
  • persiane a battente,
  • persiane alla veneziana o a soffietto. 

Fonte:LaLeggePerTutti -Autore:

  • Ricerca Annunci

    EUR 0 to EUR 1.000.000

    Altre Opzioni di ricerca

Confronta Annunci